×

La spiaggia selvaggia della riserva naturale di Randello

La provincia di Ragusa, oltre all’aspetto artistico delle città barocche è conosciuta per il suo mare che ogni anno riceve importanti premi e riconoscimenti nazionali.

Questa volta decidiamo di farti conoscere la spiaggia di Randello, situata tra Punta Braccetto e Scoglitti all’interno dell’omonima riserva naturale.

Randello

A differenza delle tradizionali spiagge iblee, Randello è caratterizzato dalla pineta affacciata sul mare e da una moltitudine di piante arboree e alberi di eucalipto, mirto e altre specie della macchia mediterranea. Un’oasi in cui cercare un po’ di refrigerio dal caldo afoso e consumare un pranzo leggero nelle aree attrezzate a disposizione.

La riserva naturale di Randello è conosciuta per l’anima selvaggia che continua a conservare negli anni, dista 33 chilometri da Villa Boscarino ed è raggiungibile con auto propria percorrendo prima la SP 60 in direzione Santa Croce Camerina e in seguito la SP 85 verso Scoglitti. Una giornata di mare, immersi nel verde della natura siciliana e nel blu del mar Mediterraneo.

La spiaggia non è attrezzata, per questo ti consigliamo di partire attrezzato portando con te un ombrellone per ripararti dal sole oppure e delle bibite rinfrescanti da cestinare negli appositi spazi, mi raccomando.

Adiacente all’ingresso pedonale della riserva sono state create due aree di parcheggio a disposizione dei natanti, non sono molto grandi ma non hai bisogno di arrivare all’alba, goditi la colazione.

(foto: Wikipedia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicata Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.